20/04/2014temporale e schiarite

21/04/2014pioggia debole

22/04/2014piovaschi e schiarite

20 aprile 2014

Stroncato da un infarto nella notte, muore a 52 anni

Redentore Doppieri lascia moglie e figlio

SANTA LUCIA - Un malore improvviso, inaspettato, ha stroncato nella notte tra martedì e mercoledì Redentore Doppieri. Il 52 enne si trovava nella sua abitazione di Santa Lucia, dove viveva con la moglie e il figlio. Colpito da un infarto, sono stati inutili i tentativi di rianimarlo da parte della moglie e dei medici del Suem.

 

Sembra non avesse problemi di salute. Redentore lavorava come operaio per l'azienda Unica, nella zona industriale dei Campidui. Era attivo nel calcio Santa Lucia, dove gioca il figlio. Era un appassionato cacciatore. Colleghi, sportivi, cacciatori, amici e parenti sono in lutto per la scomparsa prematura di Redentore, conosciuto e stimato non solo a Santa Lucia, ma anche a Conegliano dove aveva vissuto per 8 anni, fino al 1999.

 

I famigliari, in un atto di estrema generosità, hanno acconsentito all'espianto degli organi. I funerali di redentore Doppieri saranno celebrati sabato, alle 10.30, nella chiesa di Santa Lucia. Dove venerdì alle 20 sarà recitato il rosario.

 

 


Data pubblicazione:
Ultima modifica:

Commenta questo articolo

Dello stesso argomento

I più Letti

del giorno
della settimana
del mese

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Tutti hanno detto la loro. Ma chi sono secondo te i secessionisti veneti?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.845

Anno XXXIII n° 8 / 24 aprile 2014

Vuoi vedere che torna il Giro?

Vittorio Veneto ha un record legato al Giro d’Italia. E tanti aneddoti connessi alle due ruote. E tanti campioni da affiancare al campionissimo (e nostranissimo) Bottecchia o a quel Coppi che stava per schiantarsi ai Gai. A raccontarci il Giro (più curioso) d’Italia e di Vittorio Veneto è il pedale (scusate: la penna) di Ido Da Ros

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×

Attenzione! è necessario loggarsi al sito per completare la procedura



×